(English) Your first consultation with SposiamoVi

Our vital tips to help you get your wedding pointed in the right direction.

Benvenuti sul blog

Benvenuti sul blog SposiamoVi, completamente dedicato ai matrimoni più eleganti, divertenti e stilosi lungo lo stivale! Pensato e creato per le coppie in cerca d'ispirazione!

Lago Maggiore: matrimonio in stile Colazione da Tiffany

posted in: Decor and Inspiration, Real Weddings at 11:51, martedì 30th aprile

Il fascino del Lago Maggiore, un’atmosfera unica, una cornice elegante e sofisticata. Il tocco suggestivo? Lanterne galleggianti, per illuminare il lago e realizzare i desideri degli sposi: il matrimonio di Francesca e Donny.

Sono molte le coppie che desiderano celebrare il matrimonio in una cornice unica e romantica. In Italia il vastissimo patrimonio artistico offre la possibilità di scegliere tra  incantevoli chiese rinascimentali, abbazie medievali e pievi di campagna, ma per coloro che optano per il rito civile, la scelta non è altrettanto ricca. Questo è il motivo che ha spinto Francesca e Donny a celebrare il matrimonio con rito civile presso il piccolo comune di Pallanza e a organizzare alcuni giorni dopo quella che loro intendevano essere la loro vera cerimonia di nozze, in riva al lago con una meravigliosa festa a seguire. cerimoniainrivallgago

Francesca è una dolcissima ragazza italiana e Donny è scozzese. Vivono in Francia e hanno scelto il Lago Maggiore per il loro matrimonio perché innamorati della sua atmosfera sofisticata e naturale allo stesso tempo. Le Alpi fanno da cornice alle acque blu del lago, le cittadine che vi si affacciano e le Isole Borromee sono lo sfondo ideale per un evento da sogno.

Francesca e Donny hanno rinnovato la loro promessa nuziale davanti a parenti ed amici all’interno di una meravigliosa villa con un ampio giardino.

ritocivile

Francesca ha voluto creare questo evento all’insegna della sobria eleganza alla Audrey Hepburn. Acconciatura e trucco semplici ma eleganti e bouquet classico e romantico che riprendeva i colori dell’abito rosa pallido disegnato da Ian Stuart. Alfonso's Selection0150 La creazione dello stilista riprendeva la linea degli abiti da sera degli anni 50, stretto in vita e con le spalle coperte da un delizioso scialle abbinato all’abito. Alfonso's Selection0181

Per gli allestimenti floreali sono stati utilizzati fiori morbidi e dai colori delicati, rose rosa e ortensie verdi sia sul gazebo della cerimonia, sia per i centrotavola. Gli sposi hanno scelto fedi Tiffany & Co., ulteriore simbolo di eleganza in stile Hepburn.Ogni dettaglio voluto da Francesca è stato studiato con minuziosa cura.

francescaedonny Menu, segna posto e segna tavoli sono stati realizzati a mano in carta color rosa pallido perfettamente intonata a fiori e abito della sposa. Il tableau de mariage era composto da bustine contenenti il nome di ciascun invitato abbinato al tavolo cui era assegnato. E i nomi dei tavoli? Certo non poteva mancare un riferimento a film romantici: il tavolo degli sposi era, appunto, Colazione da Tiffany. La conclusione della cena ha visto come protagonista una torta a piani bianca con fiori e petali dai colori pastello. Ma il momento più emozionante e suggestivo è stato ricreato dall’atmosfera delle lanterne galleggianti. Tanti puntini luminosi e baluginanti sul lago…uno per ogni desiderio degli sposi e uno per ogni augurio dei loro ospiti. candelegalleggianti

Cerimonia romantica, cena deliziosa e notte d’incanto sul lago Maggiore.

francescaedonny2

Qualcosa di vecchio, qualcosa di nuovo, qualcosa di prestato e qualcosa di….rosa!

posted in: Real Weddings at 2:59, giovedì 24th dicembre

Se ogni persona per le sue caratteristiche più profonde può essere assimilata ad un colore, la sposa che si sente “rosa” che personalità avrà?  Delicata e romantica? O frizzante, briosa, sensuale e spiritosa? Non ci è dato saperlo….almeno fino a quando non avremo scoperto quale sia la sfumatura che la caratterizza.

Perché la sposa rosa confetto è molto diversa dalla sposa fucsia! Chi ne sceglie tutte le sfumature generalmente è eclettica…e decisamente lunatica! Dolce ed innamorata, ma spumeggiante ed irrequieta!
E poi quale sarà il colore in abbinamento? Verde per la sposa garden romantica;
Marrone per chi è elegante e sofisticata (meglio se il rosa tende al fucsia!);
Nero per quella glam che non ha paura di stupire;
Bianco per la garbata e decisa;
Blu per la par condicio.
Perché il rosa si sposa con tutti…la sposa in rosa no però…ne sceglie solo uno!

prova home

Simone e Stephan sulle rive del Lago hanno voluto un allestimento floreale delicato, piccoli boccioli di rosa sfumato nel bianco.
I dettagli del ricevimento hanno dato il vero accento.
Segnaposto, segna tavolo, bomboniere e tableau sono stati tutti realizzati nello stesso dolcissimo colore. I tavoli portavano i nomi di tutte le sfumature del rosa e il tableau è stato realizzato utilizzando due grandi vasi di Buxus arricchiti con rami di nocciolo contorto per creare un simpatico supporto a decine di buste rosa, una per ogni invitato, che indicavano all’ospite il posto in cui sedersi.

simone

Gillian e Louis invece hanno scelto di combinare i toni pastello, bucolicamente fashion, del rosa e del verde mela per il loro matrimonio sul Lago d’Orta.
Le damigelle di Gillian indossavano un abito verde mela mentre tutti i dettagli floreali si basavano sul rosa confetto.
Per la cerimonia e i bouquet dei semplici mazzi molto morbidi e naturali in completo stile con l’atmosfera del lago.
Per il ricevimento all’aperto un’alternanza di centro tavola alti e bassi realizzati con rose sophia, orchidee bianche, lysianthus e margherite pon pon verde mela.

rosa1rosa 1

Simile nei toni, ma differente nel concept è stata invece la scelta di Jodie e Fu; rosa e verde “erba” per un matrimonio decisamente stile garden!
La cerimonia ha preso forma nel giardino della location, con sedie in rattan, cuscini avorio e petali rosa e fucsia sparsi sul runner avorio della camminata centrale. Le signore hanno potuto schermarsi dallo splendido sole estivo con ombrellini in tonalità con le cravatte dello sposo e dei suoi testimoni, con gli abiti delle damigelle ed i loro bouquet.jodie e fu

Il prato, testimone del loro matrimonio è poi stato trasformato durante l’aperitivo in soffice teatro per la cena al chiaror di luna, con sedie e sottopiatti nelle tonalità del rattan naturale.  Romantici centritavola di fiori misti ed eleganti lanterne appese agli alberi con nastri rosa e fucsia davano il tocco finale ad una festa spensierata e divertente così come Jodie e Fu l’hanno desiderata!

chiusura